DETTAGLI GARA - ID 1

Stato: Proposta di Aggiudicazione


Registrati o Accedi per partecipare

OggettoConcorso di idee per la redazione di un progetto di ampliamento del Cimitero Comunale
CIGZF422B7670
CUP
Premio€ 3.000,00 Data pubblicazione12/03/2018
Categorie
  • 03 - Prodotti dell'agricoltura, dell'allevamento, della pesca, della silvicoltura e prodotti affini
Breve descrizionePer la redazione della proposta progettuale per partecipare al Concorso di idee: “realizzazione del nuovo ampliamento del Cimitero Comunale di San Pancrazio Salentino” sono stati individuati i seguenti obiettivi da perseguire, al fine di ottemperare alle peculiarità riscontrate:
  • demolizione delle TOMBE COMUNALI (COLOMBARI) esistenti, da realizzare ex novo sul lotto di nuova acquisizione;
  • riutilizzo dell’area di sedime, oggetto della suindicata demolizione delle tombe comunali;
  • realizzazione delle TOMBE COMUNALI (COLOMBARI) sul lotto oggetto di ampliamento, prevedere la realizzazione di n. 900 loculi circa e n. 100 cellette ossari;
  • realizzazione di un CAMPO COMUNE e/o di INUMAZIONE (da prevedere dove ora vi sono le Tombe Comunali (da demolire) oppure sul lotto di nuova acquisizione;
  • realizzazione di un piccolo CIMITERO PER ANIMALI D'AFFEZIONE ai sensi del R.R. n. 8/2015;
  • lotti per la costruzione di TOMBE INDIVIDUALI;
  • lotti per la costruzione di CAPPELLE GENTILIZIE;
  • sul nuovo lotto: area adibita a parcheggio, nel rispetto della normativa per l’abbattimentodelle barriere architettoniche;
  • recinzione del nuovo lotto con inserimento dei collegamenti con il Cimitero esistente ed inserimento di un portale d’ingresso monumentale;
  • corpo di fabbrica che comprenda i servizi igienici con bagni per disabili, un piccolo deposito ed una camera mortuaria;
  • una zona a verde (come ad esempio giardino delle rimembranze) ove posizionare un monumento.
    Il tutto dovrà essere perfettamente integrato e reso omogeneo con la parte di cimitero esistente, anche attraverso interventi che il professionista dovesse ritenere di dover attuare per renderlo tale.
Struttura proponenteSettore Lavori Pubblici
Responsabile del servizioArch. Cosimo StridiResponsabile del procedimentoSTRIDI COSIMO
Allegati
File pdf bando-ampliamento-cimitero - 2.70 MB
04/04/2018 13:24
File doc all-a-domanda-partecipazione - 76.50 kB
04/04/2018 13:24
File doc all-b-nomina-capogruppo - 68.00 kB
04/04/2018 13:24
File pdf relazione-cimitero - 3.47 MB
04/04/2018 13:26
File pdf planimetra-cimitero - 3.89 MB
04/04/2018 13:26
File pdf faq-8 - 59.92 kB
18/04/2018 17:13
File pdf verbale-richiesta-chiarimenti - 118.24 kB
30/04/2018 12:35
File pdf Atto di costituzione della commissione - 69.23 kB
02/07/2018 19:39

Verifica progetti


Termine richieste chiarimenti Mercoledi - 02 Maggio 2018 - 12:00 Data scadenza Mercoledi - 09 Maggio 2018 - 12:00 Apertura offerte Giovedi - 10 Maggio 2018 - 10:00

I lavori della Commissione sono riservati. A conclusione dei lavori, la commissione redigerà il verbale finale, contenente la graduatoria del Concorso. Tale verbale sarà pubblicato sul sito istituzionale del Comune. Non sono ammessi ex aequo per il primo classificato. La decisione della commissione è vincolante per l'Ente banditore che, previa verifica dei requisiti dei partecipanti, approverà la graduatoria mediante apposito provvedimento amministrativo. La Commissione Giudicatrice dovrà concludere i propri lavori entro il termine di cui al calendario riportato nel Bando.

Commissione

Atto di costituzione 553 del 12/06/2018
Nominativo Ruolo CV
STRIDI COSIMO PRESIDENTE
SISTO VINCENZO COMPONENTE
MANCARELLA MARIA GENOVEFFA COMPONENTE
GIORGINO LUIGI COMPONENTE
DE GIOIA ANTONIO COMPONENTE
INGROSSO MASSIMO SEGRETARIO VERBALIZZANTE

Chiarimenti

  1. 05/04/2018 16:04 - Buon pomeriggio,
    volevo sapere, sull'area delle attuali tombe comunali in via di demolizione è possibile prevedere la ricostruzione su tale sedime di nuove tombe comunali (colombari o loculi)?
    L'aiula che costeggia tali tombe sul lato est è modificabile per poter integrare meglio la nuova ipotesi progettuale con il contesto cimiteriale attuale?
    Leggendo il regolamento comunale, si evince che gli unici materiali per la chiusura, le lapidi, devono essere obbligatoriamente marmo bianco o grigio è possibile prvedere una deroga con altri tipi di pietre o materiali di diversa colorazione, specialmente quelle locali?
     


    È data libera scelta al concorrente sulla base di una Sua idea progettuale.
    07/04/2018 10:45
  2. 04/04/2018 19:56 - Nel paragrafo 1.5) del Bando si legge: “Il costo stimato per la realizzazione dell'opera, comprensivo degli oneri della sicurezza, è di € 400.000,00, al netto di I.V.A.. Il progetto sarà realizzato per lotti funzionali.”
    Mentre dal paragrafo 1.4) si evince che l’opera consta di una serie di interventi da prevedere, tra i più importanti dei quali: - demolizione dell’attuale manufatto funebre a TOMBE COMUNALI(COLOMBARI); - nuovo  manufatto per il contenimento delle TOMBE COMUNALI (COLOMBARI) sul lotto oggetto di Ampliamento per n. 900 - 1.000 loculi circa e n. 500 - 600 cellette ossari; - realizzazione di un CAMPO COMUNE e/o di INUMAZIONE; - area adibita a parcheggio, da realizzarsi sul lotto oggetto di ampliamento, - recinzione del lotto oggetto di ampliamento, con inserimento di un portale d’ingresso monumentale; - inserimento di un corpo di fabbrica a servizi igienici con bagni per disabili, un vano deposito ed una camera mortuaria.
    Risulta evidente l’insufficienza del costo stimato per enorme difetto per la realizzazione di tutti gli interventi previsti (il solo nuovo loculario da 900/1000 posti con 500/600 ossarietti comporterebbe una spesa di circa 600.000,00 €).
    Alla luce di ciò si chiede se tale importo possa essere variato e se si possa proporre un sommario di spesa suddiviso per singoli interventi (lotti) da realizzarsi nel tempo secondo un cronoprogramma che verrà allegato.
    Si coglie l’occasione per inviare cordiali saluti.
    ​Arch. Gianfranco SCATIGNA


    La richiesta di chiarimento porta ad una importante riflessione: come conciliare la disponibilità finanziaria del Comune con la necessità di realizzare gli interventi sommariamente previsti nel Bando.
    Rimane evidente che un costo eccessivo dell'intervento implica la non realizzazione dell'intervento stesso per la mancanza di risorse finanziarie disponibili; poiché vi è la necessità/urgenza di realizzare un manufatto funebre per il contenimento delle TOMBE COMUNALI (COLOMBARI), si suggerisce, qualora l'intero intervento dovesse superare oggettivamente l'importo di € 400.000,00, di proporre un sommario di spesa suddiviso per singoli interventi (lotti funzionali), dando priorità a quest'ultimo, unitamente alla demolizione dell’attuale manufatto funebre a TOMBE COMUNALI (COLOMBARI), con relativa sistemazione dell'area ed alla realizzazione della recinzione. Tuttavia, la decisione/valutazione finale spetterà alla Commissione all'uopo designata.
    07/04/2018 10:48
  3. 06/04/2018 14:01 - Qual è la posizione precisa del manufatto funebre da demolire?
    Tutti i componenti del gruppo devono essere iscritti all'Albo o solo il capogruppo?


    Il manufatto funebre da demolire è evidenziato sulla planimetra allegata al Bando.
    Tutti i componenti del gruppo devono essere iscritti all'Albo.
     
    07/04/2018 11:03
  4. 09/04/2018 16:34 - Si chiede cortesemente di avere alcuni chiarimenti in merito alle prime "urgenze" da affrontare con le somme attualmente a disposizione (€ 400.000,00 al netto di I.V.A) al fine di proporre un progetto generale ed una attuazione per fasi successive vista la palese insufficienza di risorse economiche per attrezzare un'area di ampliamento di circa mq. 8130,00 con le richieste numeriche di loculi ed ossari così come da bando.
    Pertanto si chiede:
    1) la demolizione degli edifici comunali a "colombari" è compresa nella somma in questione?
    2) gli edifici da demolire sono indicati in planimetria dal n. 1 al n. 8 , corrispondono alle foto allegate dal n. 20 al n. 24 (compresa), numericamente a quanti loculi corrispondono?
    3) la realizzazione della recinzione della nuova area nella sua interezza è una assoluta priorità?
    4) vista l'impossibilità di soddisfare con le risorse disponibili tutte le richieste espresse nel bando, è possibile immaginare di realizzare manufatti strettamente necessari sia all'immediato soddisfacimento delle esigenza di ricollocazione dei loculi da demolire che di un ridotto incremento di loculi liberi disponibili per le esigenze future?

    La finalità di tali chiarimenti è quella di individuare le principali priorità o esigenze da affrontare al fine di individuare più correttamente il primo lotto funzionale dei lavori per l'mporto disponibile.
    Nel ringraziare per l'attenzione si inviano i più cordiali saluti.

     


    Ad analoga richiesta è stato dato riscontro come segue:
    La richiesta di chiarimento porta ad una importante riflessione: come conciliare la disponibilità finanziaria del Comune con la necessità di realizzare gli interventi sommariamente previsti nel Bando.
    Rimane evidente che un costo eccessivo dell'intervento implica la non realizzazione dell'intervento stesso per la mancanza di risorse finanziarie disponibili; poiché vi è la necessità/urgenza di realizzare un manufatto funebre per il contenimento delle TOMBE COMUNALI (COLOMBARI), si suggerisce, qualora l'intero intervento dovesse superare oggettivamente l'importo di € 400.000,00, di proporre un sommario di spesa suddiviso per singoli interventi (lotti funzionali), dando priorità a quest'ultimo, unitamente alla demolizione dell’attuale manufatto funebre a TOMBE COMUNALI(COLOMBARI), con relativa sistemazione dell'area ed alla realizzazione della recinzione. Tuttavia, la decisione/valutazione finale spetterà alla Commissione all'uopo designata.
    10/04/2018 11:26
  5. 11/04/2018 10:50 - Chiedo in quale tavola sono indicate le tombe da demolire in quanto nè nella planimetria cimitero pdf nè nel formato dwg sono segnate.
    Grazie


    Sul sito istituzionale del Comune - "Concorso di idee per la redazione di un progetto di ampliamento del Cimitero Comunale" – File “Planimetria Cimitero”.
    11/04/2018 18:42
  6. 13/04/2018 09:53 - Domanda 1
    Nel punto 1.4 del bando si legge “Inserimento di un corpo di fabbrica che comprenda: i servizi igienici con bagni per disabili, un vano deposito ed
    una camera mortuaria”. Che funzione si intende debba svolgere la camera mortuaria? E’ un abiente atto solo al deposito delle salme oppure è accessibile anche dai congiunti del defunto? Deve assolvere anche alla funzione di obitorio? (per obitorio si intende un ambiente che risponda alle funzioni elencate nel Regolamento di polizia mortuaria approvato con DPR 285 DEL 10.09.1990, Capo III, articolo 13) 

    Domanda 2
    I lotti per tombe individuali (3,5 x 2,50 m) e quelli per cappelle gentilizie (4,00 x 4,25 m)possono essere costruiti in tutta la loro superficie oppure esistono dei confini da rispettare?


    D. Nel punto 1.4 del bando si legge “Inserimento di un corpo di fabbrica che comprenda: i servizi igienici con bagni per disabili, un vano deposito ed una camera mortuaria”. Che funzione si intende debba svolgere la camera mortuaria? E’ un ambiente atto solo al deposito delle salme oppure è accessibile anche dai congiunti del defunto? Deve assolvere anche alla funzione di obitorio? (per obitorio si intende un ambiente che risponda alle funzioni elencate nel Regolamento di polizia mortuaria approvato con DPR 285 DEL 10.09.1990, Capo III, articolo 13).
    R. Il Cimitero Comunale è già dotato degli ambienti previsti dal Regolamento di polizia mortuaria approvato con DPR 285 DEL 10.09.1990, pertanto, la funzione da attribuire alla "camera mortuaria" è quella di solo eventuale "deposito delle salme" in caso di contemporaneo decesso di più persone.
    D.  I lotti per tombe individuali (3,5 x 2,50 m) e quelli per cappelle gentilizie (4,00 x 4,25 m) possono essere costruiti in tutta la loro superficie oppure esistono dei confini da rispettare?
    R. Le cappelle e le tombe individuali possono essere costruite in continuità, ma in blocchi separati.
     
    14/04/2018 09:07
  7. 18/04/2018 15:36 - Domanda 1: Quale formato devono avere le tavole di progetto?
    Domanda 2: Le cappelle gentilizie, dalla numero 67 alla numero 81, presenti lungo la via 9A possono essere in tutto o in parte rimosse?
     


    Risposta 1: Non è previsto un formato specifico. È data libera scelta al concorrente.
    Risposta 2: Le uniche aree oggetto di demolizione sono quelle indicate in planimetria.
    18/04/2018 16:01
  8. 18/04/2018 11:14 -
    Partecipiamo al concorso con RTP da costituire formata da Architetti e Geometri.
    In merito al punto 3.3. Per quanto riguarda i "requisiti di capacità tecnica e professionale" di cui al punto 3.3.3, possono essere coperti dai geometri presenti nel raggruppamento ?
    Le tombe comunali (colombari) da demolire sono da ricollocare in aggiunta numerica alla realizzazione di 900-1000 loculi richiesti?
    Sul bando sono richiesti “n. 500-600 cellette ossari”. Nella relazione tecnica illustrativa è richiesto “circa n.100 cellette ossari”. Qual'è il dato da tenere in considerazione?


    1. La sentenza n. 633 del 30 aprile 2013 del Tar del Veneto chiarisce che le opere cimiteriali non possono essere affidati a tecnici diplomati.
     2. La nuova costruzione dovrà contenere n. 900 - 1.000 loculi circa e n. 500 - 600 cellette ossari, come previsto nel Bando, in sostituzione dei manufatti oggetto di demolizione.
     
    18/04/2018 17:12
  9. 26/04/2018 12:43 - Domanda n.1: Nel lotto di 2.50 x 3.50 m previsto per le tombe individuali sono inclusi gli spazi per il passaggio o sono da considerare a parte?
    Domanda n.2: Qual è la distanza minima da rispettare tra una tomba individuale e l'altra?


    Risposta n.1: Come si evince dalla planimetria del Cimitero comunale messa a disposizione, nel lotto di 2.50 x 3.50 m, previsto per le tombe individuali, sono inclusi gli spazi per il passaggio.
    Risposta n.2: Occorre rispettare la distanza minima di 1,20 ml tra una tomba individuale e l'altra. La tipologia da prendere come riferimento è quella delle tombe individuali realizzate lungo il muro di cinta ad ovest del Cimitero. Tuttavia, nell'aea del Cimitero oggetto di ampliamento, qualora il progettista avesse previsto la realizzazione di ulteriori tombe individuali, è data libera scelta di proporre nuove tipologie di manufatti. Si faccia attenzione, però, all'inserimento di questi all'interno del complesso cimiteriale. Si ribadisce quanto riportato nel bando "La proposta progettuale dovrà tenere conto dell'intera area cimiteriale e non solo di quella oggetto di ampliamento, il cui risultato finale, che inciderà in modo determinante sulla valutazione dell'idea progettuale, dovrà risultare omogenea".
    28/04/2018 13:18
TuttoGare

Norme tecniche di utilizzo | Policy Privacy | Help Desk 895 500 0024 - Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Comune di San Pancrazio Salentino

Piazza Umberto I 5 San Pancrazio Salentino (BR)
Tel. 0831 6601 - Fax. 0831 666047 - PEC: protocollo.comunesanpancraziosalentino@pec.rupar.puglia.it